bando

Endogenesi | reazioni urbane dall’interno
è una iniziativa originale del Laboratorio IAMM.

Bando

La mission di questa edizione è la valorizzazione di alcuni spazi pubblici del borgo storico di Sant’Egidio Monte Albino (SA) : sono stati individuati quattro luoghi  disposti lungo la strada principale del borgo con diverse “potenzialità inespresse”. L’obiettivo non è tanto quello di puntare a migliorare le qualità estetiche dei luoghi, già degnamente espresse, ma piuttosto apportare nel progetto di architettura elementi che possano configurare questi luoghi come capaci di raccogliere stimoli e funzioni diverse per i cittadini.
Per maggiori info sul tema progettuale consultare l’area Endogenesi 2.0 del sito.

LE ISCRIZIONI SONO APERTE  A TUTTI : studenti di architettura, giovani progettisti under 40, designers e/o artisti, cittadini.
I concorrenti dovranno inviare le loro proposte progettuali via e-mail ENTRO E NON OLTRE IL  20 GIUGNO  2014 (ore 12:00 italiane) al seguente indirizzo email: endogenesi@gmail.com con oggetto:
> ENDOGENESI – invio proposta Progettuale <

Raccolte le proposte progettuali sarà allestita una mostra in Settembre  (data e luogo da stabilire) in cui saranno presenteranno i risultati alla cittadinanza e sarà aperta una votazione popolare in cui sarà data la possibilità ai cittadini di scegliere il progetto che più risponde alle loro esigenze. Ribadiamo che ENDOGENESI non è un concorso ma un libero confronto sullo stato dell’urbanistica attuale, una tavola rotonda tra progettisti e cittadini. Le proposte pervenuteci saranno protocollate e consegnate alla amministrazione e alla città.

Il materiale necessario per la redazione dei progetti è scaricabile dalla sezione download del sito.

Elaborato

La tavola dovrà essere inviata in formato A1 verticale.
L’elaborato dovrà contenere in testata obbligatoriamente una delle immagini panoramiche del lotto, messe a disposizione, rielaborate con la tecnica del fotoinserimento e/o del render contestualizzato che espliciti il progetto. Le immagini panoramiche in testata sono contenute nella cartella omonima dell’area download del lotto.
Il materiale da inviare dovrà consistere in un archivio .zip contenente la tavola completa in formato pdf a 150 dpi e jpeg a 72 dpi, il fotoinserimento in formato jpeg a 72 e 150  dpi, e un testo descrittivo del progetto di massimo 1000 battute.


Luogo

Sant’Egidio del Monte Albino è un comune italiano di 8.865 abitanti della provincia di Salerno, il cui territorio rientra parzialmente nel Parco regionale dei Monti Lattari, sulla sponda settentrionale dell’entroterra della Costiera Amalfitana. La cittadina nota anche come “Porta della Costa d’ Amalfi”, è la casa dove visse e morì Aniello Califano, autore della celebre canzone ‘O surdato ‘nnammurato.

inquadramento sema

Lotti

  • Chiesa di Santa Maria delle Grazie

retro

L’area che circonda la Chiesa di SS. Maria delle Grazie presenta una piazzetta antistante l’ingresso della chiesa e uno slargo alle spalle della stessa utilizzato come parcheggio dai residenti. Tra le due aree c’è un salto di quota e una scala che li collega. Il lotto, adiacente al palazzo Ferrajoli alla Cappella, è l’accesso pedonale al borgo storico.
> Download

Possibili destinazioni d’uso:
Nuovo accesso pedonale al borgo (20%)
Nuovo sagrato per la chiesa (18%)
Giardino (16%)
Fontana / casa dell’acqua (16%)
Area gioco attrezzata (13%)
Stazione bike sharing (11%)
Altro (6%)

Sondaggi effettuati su un campione di cittadini residenti a Sant’Egidio Monte Albino e sue frazioni.
I progettisti, tuttavia, sono liberi di privilegiare anche altre destinazioni d’uso rispetto a quelle suggerite dai sondaggi.

  • Il parcheggio pulcinella

parcheggio
Realizzato a cavallo tra il 2009-2010 a seguito dell’abbattimento degli edifici preesistenti per ottemperare alla mancanza di parcheggi per il polo scolastico e le associazioni limitrofe.
> Download

Possibili destinazioni d’uso:
Nuovo zona di mercatino del borgo (24%)
Drive in (22%)
Belvedere (18%)
Area gioco attrezzata (18%)
Osservatorio per le stelle (9%)
Skate park (6%)
Altro (3%)

Sondaggi effettuati su un campione di cittadini residenti a Sant’Egidio Monte Albino e sue frazioni.
I progettisti, tuttavia, sono liberi di privilegiare anche altre destinazioni d’uso rispetto a quelle suggerite dai sondaggi.

  • Piazza Ferraioli

fontana
Situata tra il palazzo Ferrajoli della Fontana, di epoca anteriore al 1500, e l’Abbazia di Santa Maria Maddalena in Armillis sorta tra l’VIII e l’XI secolo.
La piazza è il risultato di molti interventi susseguitesi nel tempo (anche recenti) che non hanno saputo valorizzare la fontana Helvius risalente al periodo augusteo (I secolo a.C. – I secolo d.C.).
> Download 

Possibili destinazioni d’uso:
Valorizzazione della fontana e dell’ingresso all’acquedotto romano (42%)
Stazione per “passeggiate paesaggistiche” (16%)
Info point turistico (15%)
Spazi espositivi per reperti storici (11%)
Nuovo accesso al borgo (9%)
Giardino/orto del borgo (5%)
Altro (2%)

Sondaggi effettuati su un campione di cittadini residenti a Sant’Egidio Monte Albino e sue frazioni.
I progettisti, tuttavia, sono liberi di privilegiare anche altre destinazioni d’uso rispetto a quelle suggerite dai sondaggi.

  • Acquedotto romano

acquedotto
Acquedotto Romano, ancora oggi, alimentato da diverse sorgenti, fornisce d’acqua la fontana Helvius. Non è difficile supporre l’epoca di edificazione, se la sua funzione originaria era quella di portare l’acqua a valle per alimentare la villa Helvius e la sua fontana.
A fianco all’acquedotto è presente una piccola area residuale in cui è possibile pensare ad una struttura di supporto allo stesso.
> Download 


Fonti

Sant’Egidio del Monte Albino
Il paese che ha meglio conservato il suo Centro Storico, con i suoi cortili e palazzi, la sua storia, la sua quiete, i suoi profumi e sapori.  
– Proloco Sant’Egidio del Monte Albino

DOWNLOAD BANDO IN PDF

Per ulteriori info leggere le F.A.Q.

Scrivere all’indirizzo

endogenesi@gmail.com
laboratorio.iamm@gmail.com

o contattarci sulle nostre pagine:

ENDOGENESI
LABORATORIO IAMM

 

English version coming soon

Annunci

One thought on “

  1. Pingback: Endogenesi 2.0: trasformare il territorio in una dimensione sostenibile e condivisibile | Eco Report

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...